Umbria Jazz 2014


Umbria Jazz nasce nel 1973 come Festival Internazionale del Jazz e si caratterizza da subito per il connubio irresistibile tra il Jazz e la cornice scelta per la sua rappresentazione: il centro storico di Perugia. Dai piccoli club, ai teatri, alle strade e alle piazze, tutto  il centro storico vive nei giorni di Umbria Jazz in una atmosfera magica ed elettrizzante in cui la musica si fonde con la storia e le architetture della città.

Per i dieci giorni del festival (ogni anno a metà luglio) il centro diventa una vera e propria cittadella della musica, con spettacoli e concerti che si susseguono ad ogni ora della giornata, da mezzogiorno fino a tarda notte: nelle piazze, molti gli spettacoli gratuiti. Ogni sera alle 21 vanno in scena i concerti più importanti della giornata nel principale spazio dedicato alla manifestazione (attualmente, l’Arena di Santa Giuliana).

Anche quest’anno, per mantenere la tradizione, Umbria Jazz Festival, si terrà a Perugia dall’11 al 20 luglio. Tra le star che si esibiranno sul palco anche Fiorella Mannoia e Stefano Bollani, oltre ad alcune star internazionali come Nathalie Cole ed Eliane Elias. Ecco alcuni dei concerti più importanti:

Eliane Elias Quartet e Stefano Bollani – 14 luglio

Si terrà il 14 luglio all’arena Santa Giuliana, il concerto dell’Eliane Elias Quartet, la cantante e pianista jazz che mescola anche bossa, samba e pop e sarà accompagnata da Marc Johnson, Graham Dechter e Rafael Barata. Nel suo ultimo album, “I Thought About You”, l’artista brasiliana affronta con grande personalità gli standard più amati da Chet Baker. Nella stessa sera sul palco salirà anche Stefano Bollani con Hamilton de Holanda, artista del bandolim, un mandolino a dieci corde.

Nathalie Cole e Fiorella Mannoia – 18 luglio

E’ in programma il 18 luglio all’arena Santa Giuliana il concerto di Natalie Cole, figlia del grande Nat King, è una delle cantanti statunitensi più amate dal pubblico, rimasta fedele alla tradizione jazzistica. Si esibirà anche una delle cantanti italiane più apprezzate, Fiorella Mannoia, accompagnata da Danilo Rea al piano e Fabrizio Bosso alla tromba.

Herbie Hancock e Monty Alexander – 16 luglio

La storia musicale tra Hancock e Shorter parte da lontano: era il 1962, anno del primo lavoro da leader, che Miles Davis scegli come pianista Il giovanissimo Herbie Hancock venne scelto come pianista dal leggendario Miles Davis: il 16 luglio arriva sul palco dell’arena Santa Giulianainsieme a Wayne Shorter, uno dei musicisti più stimati dalla critica e amati dal pubblico. Si esibirà la stessa sera anche Monty Alexander, artista capace di fondere insieme il jazz statunitense, la musica popolare e il reggae della sua nazione d’origine e che nella sua carriera ha collaborato con Dizzy Gillepsie, Sonny Rollins, Frank Sinatra, Tony Bennett, Bobby McFerrin, fino alla colonna sonora di “Bird”, il capolavoro di Clint Eastwood dedicato a Charlie Parker.

Il programma completo è disponibile nel sito ufficiale: www.umbriajazz.com